Un’edizione da urlo – Napoli Horror Festival 2019

Si è svolto dal 13 al 15 settembre presso l’Ex Base Nato di Bagnoli la prima edizione di Napoli Horror Festival.

La fiera è stata organizzata dalla Cooperativa Mestieri del Palco in collaborazione con la Compagnia CRASC, che da alcuni anni promuove eventi a carattere multidisciplinare.

Il logo rappresenta una stilizzazione dell’amigdala, la ghiandola del cervello che gestisce e controlla le emozioni ancestrali, tra cui la paura. Come tutte le emozioni ancestrali, anche la paura può generare arte ed è stato il tema della prima edizione del festival è l’arte generata dalla paura.

Nel programma di questa tre giorni erano previste due mostre, quattro performance, la proiezione di due film, un concorso, un escape room, dibattiti e lo jumpscare tunnel con proiezioni e attori.

Il Napoli Horror Festival ha ricevuto grandi riconoscimenti e apprezzamenti da parte degli esperti e appassionati del settore, come Sergio Stivaletti e il professor Brancato. Per l’organizzazione, è stata una grande soddisfazione avere tra il pubblico grandi e piccini e volti noti del mondo dello spettacolo, come Rosaria De Cicco e Francesco Paolantoni che domenica si sono presentati a sorpresa con un travestimento originale. Anche la Presidente della Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia, Maria Patrizia Stasi, che ha ospitato il festival, si è congratulata con l’organizzazione per la cura dei dettagli.

L’organizzazione del Napoli Horror Festival ha promosso anche una serie di iniziative per coinvolgere direttamente gli appassionati del genere e premiarli attraverso il concorso letterario e di corti cinematografici.

Vincitrice del concorso Letterario, la vincitrice è la giornalista Roberta D’Agostino con il suo racconto intitolato “L’odore della morte”.

Mentre per il concorso dedicato ai cortometraggi, il corto vincitore è “Love life and sausages” diretto da Marco Vitelli. 

Il contest per il Miglior Cosplay Horror ha avuto una grande partecipazione; la giovanissima Giada, che ha interpretato Annabelle (la bambola assassina), ha vinto un viaggio in Transilvania.

L’organizzazione vi da appuntameto alla prossima edizione!

Altro sul festival: https://www.radiootm.it/blog/napolihorrorfestival2019/

Rispondi

Open chat