A Napoli le vibes di Indie, Rock & Dintorni

Il 27, 28 e 29 luglio sul palco dell’Ex-Base NATO di Bagnoli (NA) è andato in scena Indie, Rock e Ditorni.

Questo progetto diretto artisticamente da Dj Uncino ha unito su un unico palco artisti partenopei e non.

A dare il via le serate c’è stato un dj set al tramonto, dove alla consolle si sono alternati Dj Uncino, Dj Loonia e Dj Sapiens mentre a raccontare le serate troviamo la voce di Miss Lady V.

Nella prima serata sul palco si sono alternati Keep It Real, O’Iank, Vojago, Marzouk Mejri e Speaker Cenzou. Assenti dal 2017 ma tornati in città per Indie, Rock e Dintorni troviamo Raiz e gli Almamegretta che hanno inaugurato il festival incantando la collina ovest di Napoli.

La seconda serata ha visto protagonisti sul palco: K-Conjog, PeppOh, TheRivati, Tartaglia Aneuro, Aldolà Chivalà, Sergio Peon e Fitness Forever.

A i Valderrama 5 il compito di sancire la fine del festival ma nell’ultima serata erano presenti sul palco anche Gabriella Di Capua, Roberta Nasti, FLO, Donix e M’Barka Ben Taleb.

Indie, Rock & Dintorni – © Fabio Andreozzi

Queste tre serate hanno dato la possibilità agli artisti di tornare a cavalcare un palco e portare la propria musica dal vivo, uscendo da mesi di concerti in streaming.

Il progetto è stato coordinato da Ravello Creative L.A.B. srl e finanziato con fondi POC 2014/2020.

Tutti gli artisti coinvolti per questo progetto, dagli Almamegretta ai Fitness Forever, da Speaker Cenzou a O’ Iank, durante lo stop forzato non hanno smesso di elaborare strofe, suoni, versi, beat e collaborazioni. I loro studi e le loro abitazioni sono diventate oasi di intelligenza e intuizione, nell’attesa che si tornasse sotto la luna per portare in giro i loro brani inediti, album classici, ritornelli e scratch, invettive, ballad, serenate e freestyle.

Dal centro storico a Bagnoli passando per l’hinterland partenopeo, il mosaico musicale di artisti selezionati per questo festival hanno fatto pulsare il quartiere a Ovest di gioia e benessere.

Open chat